News

STAGE WEEKEND di TANTRISMO e TANTRA YOGA INDIANO con Maya Swati Devi

STAGE WEEKEND di TANTRISMO e TANTRA YOGA INDIANO con Maya Swati Devi

16-17 maggio 2020  Tantrismo con Maya Swati Devi 2020

STAGE WEEKEND di TANTRISMO e TANTRA YOGA INDIANO

“Cavalcare la tigre” L’erotismo mistico dello yoga tantrico secondo l’antico testo Śiva Saṃhitā trasmesso da Maya Swati Devi

Lo yoga tantrico è lo yoga per eccellenza ed ha una visione cosmologica unitaria ma polare nella visione di fondo dove tutto è “Uno”.

Il Tantra yoga si differenzia dallo yoga tradizionale per la sua libertà e universalità qualità ricercate dalle menti moderne.Il Tantra yoga rimane uno degli insegnamenti dello yoga meno compresi in occidente.

Il Tantra può essere definito come approccio energetico e spirituale che utilizza varie tecniche come Mantra, pranayama, meditazione e rituali ed implica un approccio devozionale che enfatizza l’adorazione del dio e della dea. Contiene una via di conoscenza che conduce alla realizzazione del se e dell’assoluto.Lo yoga tantrico non si occupa del corpo fisico e della mente nel loro stato ordinario ma mira a portarli ad uno stato di quiete affinchè non ostacolino più la coscienza del Se, l’unica dimensione che ci può liberare.

La tradizione del Tantra Yoga è stata fondata da Sadashiva, nell’India orientale, più di settemila anni fa. Shiva è il mitico iniziatore, la figura primordiale dello yogi, un essere sospeso tra Terra e Cielo, Maestro in cui il Divino si incarna per dare forma al Mondo,il fondatore dei costumi, dell’amore, della musica, dell’arte e dello yoga tantrico.
Śiva è il Signore di tutti gli yogin , l’asceta perfetto, simbolo del dominio sui sensi e sulla mente, eternamente immerso nella beatitudine (ānanda) e nel samādhi. È il signore dell’evoluzione spirituale che dona ai praticanti la forza necessaria per perseverare nella propria pratica (sādhana) e che distrugge gli ostacoli dello yoga; è il protettore degli yogin, dei sādhu, di tutti quegli aspiranti spirituali che – con lo scopo di cercare la Verità e conseguire così la liberazione (mokṣa) – hanno scelto come stile di vita la rinuncia all’individualità, al mondo, alla sua ricchezza e ai suoi piaceri.
Ritratto calmo e concentrato, raccolto in sé stesso e immerso nella meditazione (dhyāna), eternamente immobile, eternamente beato, eternamente cosciente di sé, gli occhi chiusi per metà, con la schiena eretta, seduto nella posizione del loto.
Egli è il più calmo e perfetto tra gli asceti (mahāyogin), ma è anche lo sfrenato e sensuale danzatore cosmico (naṭarāja), colui che, nudo distrugge l’ignoranza; è la forza che dissolve e distrugge i mondi, ma anche quella che li rigenera, li preserva e li sostiene.

Nella pratica del Tantra yoga viene avvertito il “soffio divino”. Lo si percepisce come un formicolio o vibrazione sottopelle. Una vibrazione che diviene sempre più profonda e sottile man mano che, tramite le asana e la pratica della meditazione si sciolgono i blocchi psicofisici.

La percezione dell’effervescenza dell’energia sessuale può produrre ciò che viene chiamato “CAVALCARE LA TIGRE” e può nascere solo dalla libertà e dalla verità interiore. Il tantrico non ricerca il piacere, ma ne viene sorpreso. Con l’animo del fanciullo , o dell’artista, scopre la bellezza di un suono, di un colore, del volo di un uccello e se ne stupisce con divertito distacco. Probabilmente la danza e i corpi dei danzatori sono così frequenti nelle rappresentazioni pittoriche, nelle sculture e nella simbologia tantriche perchè rendono visibile l’invisibile, quella carezza divina che sfiora il corpo e il cuore dello yogin nello stato di Ananda, in ogni momento della sua esistenza.

Le tracce di un’antica saggezza femminile, origine delle pratiche yogiche, possono essere letti nelle sacre scritture, nelle biografie dei maestri e nelle tecniche operative.

IL TANTRA YOGA SECONDO LA SHIVA SAMHITA

La Shiva-samhitâ è una delle fonti principali per le conoscenze dello yoga, ed è più elevata sul piano filosofico. Il testo parla di alcune tecniche esoteriche segrete che non si ritrovano negli altri testi come :lo svara yoga (attività propizie da compiere a seconda dello stato del nostro respiro), le tecniche dello yoga sessuale, le tecniche predittive che utilizzano l’osservazione della propria ombra.
Nell’antico testo Shiva Samhita, rivolgendosi alla dea Parvati, Shiva rivela alcune pratiche yoga che portano direttamente alla realizzazione.

Il testo Shiva Samhita, ‘compendio dei detti di Shiva’, è scritto in forma di dialogo fra il dio Shiva e la sua consorte Parvati ed è considerato uno dei testi più completi del Tantra Yoga.
Descrive i prana, le nâdî e i chakra per poi trattare del jîva che, limitato dall’associazione con l’ahamkâra, in virtù del quale pensa di sperimentare piacere e dolore, e dagli organi dei sensi, fruisce di vari karma. Quando l’uomo arriva a comprendere l’identità del Sé con lo Spirito universale, allora i tattva, attraverso cui si manifesta il mondo, si dissolvono e appare l’unica realtà, Shiva.

INSEGNAMENTI:

Il testo descrive quattro asana, nadi shodhana e vari prânâyâma, undici mudrâ, ossia tecniche per produrre il risveglio della Kundalinî, dharana sui cinque elementi , un mantra segreto per i praticanti Queste stesse pratiche verranno illustrate, discusse e praticate insieme in una sequenza ininterrotta dalla tradizione più autentica dello yoga tantrico.
Leggeremo insieme alcuni brani direttamente dal testo e praticheremo le 4 Asana, i 3 Bandha, le 8 Mudra, i 4 Pranayama, la Meditazione e concentrazione sui 5 tattva, secondo la tradizione.
Si parte da alcune pratiche fisiche (asana) per includere le tecniche di pranayama, di risveglio energetico nei canali e delle visualizzazioni meditative,   Mantra, Nyasa, una sequenza “segreta”  da apprendere e praticare di seguito anche a casa.

Con questa pratica spirituale (sadhana) potrete iniziare a far scorrere l’effervescenza nel vostro corpo, percorrere la via tantrica con autenticità e verità interiore, iniziando così a cavalcare la tigre!

 

 


DOVE:  Shaktyoga club Ancona

QUANDO
Sab. 16 Maggio 2020 -ore 15.00-18.00 (1 ora pausa pranzo)
Dom. 17 Maggio 2020 ore 10.30-18.00  (1 ora pausa pranzo)

QUOTA:€ 172,00 a persona -Soci e tesserati Shaktyoga club

€ 190,00 per i non soci e tesserati.

COSA PORTARE:

  • Abiti comodi che permettano il movimento
  • Blocco appunti
  • una stringa o una sciarpa di cotone (per gli allungamenti).
  • una candela con porta candela.
  • un telo per coprire il tappetino yoga e creare il vostro spazio sacro
  • voi stessi con tutta la vostra presenza!

E’ necessaria la prenotazione a devitantrayoga.ancona@gmail.com indicando Vostro nome, cognome e recapito telefonico.
www.devitantrayoga.com

 

BIOGRAFIA MAYA SWATI DEVI:

Maya Swati Devi Maestra e Yogini Tantrica, Danzatrice ed Insegnante di Danze Indiane e Mistiche. Maya è stata iniziata al tantrismo della via Kaula nel 2000 in India, dal suo primo Maestro Swami Anand Guptananda e nel 2007 è stata riconosciuta Tantra Teacher e allieva del suo secondo Maestro Tantrico Indiano Swami Shri Param Eswaran che diffonde la tradizione del tantrismo SHAKTA della dea vivente “Living goddess tradition”, la più alta forma di Tantra della tradizione indiana. Maya è l’unica in Italia a diffondere la tradizione del Tantrismo SHAKTA e delle DASHA MAHAVIDYA oltre a insegnare il TOCCO SACRO DEL TANTRA massaggio rituale tantrico © con i suoni sacri dei Mantra che ha appreso durante la sua formazione e i lunghi soggiorni in India.

E’ autrice del libro autobiografico e di ricerca iconografica “LA DANZATRICE TANTRICAedizioni M.I.R. , uscito nel 2016.

Dal 2007 , anno del suo ritorno in Italia dall’Estero, Maya fonda a Milano DEVI TANTRA YOGA, la prima scuola italiana di TANTRISMO IINDIANO, Shaktismo “The living goddess tradition”,Tantra yoga,TOCCO SACRO del TANTRA, Devi yoga femminile, Divino femminile e Danze Mistiche e meditative che diffonde gli insegnamenti della tradizione attraverso Training annuali, Corsi, percorsi individuali e di gruppo, stage residenziali, viaggi e ritiri di meditazione in India. Maya oltre a seguire una via spirituale da lungo tempo danza dall’età di 8 anni sperimentando varie espressioni della danza. E’ danzatrice ed insegnante di danze meditative, Flamenco, DEVI DANCE ® la danza della dea interiore, Danze gipsy del Rajasthan e Kalbeliya, danza semiclassica indiana, Danza Sufi e Danze Sacre.  Dal 2007 è impegnata a trasmettere la tradizione del tantra indiano e della danza indiana, attraverso corsi e stage in tutta Italia e all’Estero, ed è una dei pochi insegnanti occidentali di Tantra invitati a tenere seminari in India e Indonesia.

PER LEGGERE LA BIOGRAFIA COMPLETA DI MAYA VISITA IL SITO: www.devitantrayoga.com



About the Author: